Viareggio, 29 giugno 2016: camminare per non dimenticare

VIAREGGIO – Il 29 giugno 2016 ci sarà il corteo commemorativo del 7° anniversario dalla strage ferroviaria di Viareggio, una “giornata di civiltà e partecipazione”.

Gino Martella e Massimo Bondielli, con la loro Caravanserraglio Film Factory, ci saranno a riprendere “quell’emozione che diventerà film: Il sole sulla pelle. Noi vi invitiamo ad un gesto semplice: camminare insieme ai familiari delle vittime della strage ferroviaria, mercoledì 29 giugno alle ore 20.45 con partenza da Via Ponchielli a Viareggio.” Sarà possibile seguire la manifestazione anche su Radio Rogna, web-radio dell’associazione sarzanese Rasoterra e del suo Lavoratorio Artistico.

ovunque proteggiRipercorriamo l’ultimo anno con le motivazioni dei premi vinti da “Ovunque proteggi”, cortometraggio che racconta in 12 minuti la dimensione umana, sconvolgente e inaccettabile di quanto accaduto la notte del 29/06/2009, ed embrione narrativo del film “Il sole sulla pelle”.

“Per aver saputo raccontare una storia italiana con poche ma significative immagini di una tragedia che ancora oggi cerca la sua giustizia, con rispetto e dignità, ma senza dimenticare l’importanza della verità e l’impegno affinché orrori simili non si ripetano più”. Questo si legge nella motivazione del premio di Miglior CortoDoc al Visioni Corte Film Festival 2015.

Poi ancora al Pistoia Corto Film Festival 2015: “Menzione speciale per il corto Ovunque proteggi, per l’impegno civile nell’affermare il diritto alla giustizia in un contesto difficile, dove la lentezza e l’arte del rinvio hanno strumentalmente oscurato la verità. Il film è un grido di rabbia contro la violenza del potere, afferma la volontà degli oppressi contro un sistema costruito sulla menzogna e la prepotenza”

Il viaggio del cortometraggio “Ovunque proteggi” di Massimo Bondielli, scritto insieme all’amico e sodale Gino Martella, prodotto dalla loro Caravanserraglio Film Factory, completa la stagione 2015 con un altro riconoscimento: Miglior Documentario al Clorofilla Film Festival.

Il portale di Cinemaitaliano.info lo inserisce tra i primi documentari italiani più premiati del 2015 (3° tra i cortometraggi, con oltre 20 selezioni a festival nazionali ed internazionali e 5 premi). Il 21 maggio 2016 a Cannes, Massimo Bondielli e Marco Piagentini hanno ritirato il premio di Best Documentary vinto al Global Short Film Awards di New York. Nella motivazione del premio si legge: Un film italiano, dal messaggio universale.

Ma l’interesse verso questo lavoro continua anche in Italia. Il 7 giugno scorso “Ovunque proteggi” vince il premio di Miglio Cortometraggio nella sezione ShorToscany del Prato Film Festival, con questa motivazione: “Ovunque proteggi, documenta con coraggio la realtà; emozionandoci attraverso un evento che ha sconvolto una città “Viareggio” e l’Italia intera. Le immagini rimangono impresse nella memoria come ferite che forse non si rimargineranno mai? Certi film meritano di essere sostenuti, perchè oltre al valore artistico hanno anche una funzione sociale molto importante.”

sole sulla pelleNel frattempo sono cominciate le riprese del film-documentario (lungometraggio) dal titolo “Il sole sulla pelle” che sarà lo sviluppo narrativo di “Ovunque proteggi”. “Quando ti avvicini ad una storia come quella della strage ferroviaria di Viareggio del 29/06/2009, con le tue idee per realizzare un film, è inevitabile esserne travolti.” – dicono gli autori – “La forza, la determinazione, la potenza vitale di Marco Piagentini, Daniela Rombi e degli altri familiari e amici, è travolgente. Continui a cambiare punto di vista continuamente, fino a quando non trovi l’equilibrio narrativo che ti consente di scrivere e poi riprendere una storia che di fatto rappresenta un inno alla vita.”

Il progetto “Il sole sulla pelle” è sostenuto dalla Toscana Film Commission, da L’Aura Scuola di Cinema di Ostana di Giorgio Diritti e Fredo Valla, dalla Fondazione Giorgio Gaber e da tante associazioni che nel viaggio del racconto di “Ovunque proteggi” hanno avuto modo di conoscere gli autori e hanno deciso di sostenerli: Il Mondo Che Vorrei – ONLUS Viareggio, L’Assemblea 29 Giugno, la rete di Banca Etica con il GIT di Lucca-Massa-Carrara, l’associazione Rasoterra di Sarzana, gli Amici di Pontecarrega di Genova, il Teatro Rumore di Viareggio, le testate web La Spezia Oggi e Informazione Indipendente, Clorofilla Film Festival e Visioni Corte Film Festival, l’associazione Anonima Cinefili di Viterbo e tante altre. Nel frattempo, è partita anche la campagna di crowdfunding sul portale di Produzioni dal Basso, dove è possibile informarsi sul progetto è fare la propria donazione.

https://www.produzionidalbasso.com/project/il-sole-sulla-pelle-il-film/