Un miliardo di anni prima della fine del mondo

Dagli autori di Picnic sul ciglio della strada – Stalker (Arkadi e Boris Strugatzki) il 20 aprile arriva nelle librerie Un miliardo di anni prima della fine del mondo, un romanzo inedito pieno di umorismo e critica sociale (traduzione di Paolo Nori, Edizioni Marcos y Marcos).

Capita a tutti: stiamo cercando di concentrarci su qualcosa, siamo vicini a un’idea, a una soluzione… e suona il telefono, viene a trovarci un amico, cediamo alla tentazione irresistibile di controllare qualcosa sul web.
E il tempo passa, siamo in ritardo, i nostri buoni propositi cadono nel nulla.

La faccenda innervosisce parecchio Maljanov, che ha rinunciato alle vacanze al mare per concludere una ricerca importantissima sullo spazio interstellare.
A Leningrado fa un caldo infernale e tutto sembra cospirare per ostacolare il suo lavoro. Ma sembra soltanto, o davvero è così? È qualcuno, qualcosa, o addirittura l’universo, a difendersi dal progresso umano, dalle nostre scoperte? Potremmo cambiare qualcosa di radicale, se solo resistessimo di più?

Pagina dopo pagina, la tensione cresce, come sempre accade quando c’è verità e ironia, la scrittura è potente e al centro del romanzo ci sentiamo noi.