Tag Archives: nazismo

Roma ’44: le lettere dal carcere di via Tasso di un martire delle Fosse Ardeatine

Orlando Orlandi Posti, diciotto anni, trascorse gli ultimi due mesi della sua vita in una cella del carcere nazista di via Tasso a Roma. Era stato catturato dai tedeschi per aver salvato dei compagni da una retata. Scrive un diario in cui si rivolge alla madre e all’amata Marcella, sforzandosi…

Fosse Ardeatine: in corteo perchè anche 74 anni dopo “la Storia non si cancella”

Sono trascorsi settantaquattro anni dall’eccidio delle Fosse Ardeatine. Il tempo non ha però cancellato il ricordo della rappresaglia nazista. Il rastrellamento e l’omicidio di 335 vittime innocenti, rappresenta una ferita ancora aperta per la città. Per commemorare l’anniversario delle Fosse Ardeatine, è stato organizzato un corteo commemorativo. Sono tantissime le realtà…

5 film e 5 libri per spiegare l’Olocausto a bambini e ragazzi

Al di là dei celeberrimi (per citarne alcuni) “Il bambino con il pigiama a righe”, “Il Pianista” di Roman Polanski, il “Diario di Anna Frank” o “Se questo è un uomo” di Primo Levi (che dovrebbero essere un po’ nelle case di chiunque), ecco i titoli (molti libri, tra l’altro,…

Il giuramento di Mauthausen – Appellplatz, 16 maggio 1945

Testamento morale dei deportati sopravvissuti e liberati in Mauthausen. “Ecco spalancate le porte di uno tra i lager più duri e micidiali: Mauthausen. Noi partiremo verso tutte le direzioni dell’orizzonte per raggiungere i nostri liberi Paesi dove non c’è più fascismo. I deportati oggi liberi, ieri ancora minacciati di morte…

Germania. Contabile di Auschwitz a 96 anni «idoneo» per il carcere

Oskar Groeing era stato condannato nel 2015 per concorso nell’omicidio di 300mila persone nel campo di sterminio nazista. Aveva presentato appello alla detenzione, ma il tribunale lo ha rigettato Oskar Groening al processo nel 2015 (Lapresse)  Fonte Avvenire.it  Oskar Groening, chiamato il contabile di Auschwitz, a 96 anni può scontare…

27/01/1945 l’esercito russo varca i cancelli di Auschwitz

Erano notti gelide quelle del gennaio 1945. L’Armata Russa si stava avvicinando e i gerarchi nazisti per paura che l’esercito sovietico li catturasse si stavano ritirando, le SS portarono con sè più di 60.000 detenuti per un’ultima e terribile “marcia della morte” verso i lager dell’Ovest. Il 27 gennaio 1945…

L’eccidio di Sant’Anna. Quando lo furia cieca nazi-fascista massacrò donne, vecchi e bambini inermi.

Mentre il mondo lontano e prossimo rinnova troppo spesso le scene di devastazioni, di carneficine e di scempi, Sant’Anna con l’umile autorità che le viene dal suo martirio chiama tutti gli uomini a una definitiva conversione alla pace, alla dignità del colloquio, alla ricerca costante di una possibile armonia (Mario…

27 gennaio “Giornata della memoria” Se questo è un uomo di Primo Levi

In occasione del prossimo 27 gennaio “Giornata della memoria”, la redazione di InformazioneIndipendente.com si propone una serie di servizi al fine di ricordare che cosa è stato il fascismo, le leggi razziali, la sua applicazione, i giuristi, gli scienziati, gli artisti, i politici, complici dell’operazione più infame e vergognosa della…

Monica la donna che vendicò Che Guevara

E’ Monica Ertl, la giovane e bellissima guerrigliera che ha vendicato il Che uccidendo ad Amburgo, in Germania, alle dieci meno venti della mattina del 1° aprile 1971 Roberto Quintanilla, detto Toto, console della Bolivia in Germania. Roberto Quintanilla era il colonnello, responsabile diretto dell’ultimo oltraggio a Guevara: l’amputazione delle mani,…