Tag Archives: mafia

Storia dell’Italia mafiosa: perchè le mafie hanno avuto successo

Quando fenomeni criminali come le mafie durano tanto a lungo, quando rompono facilmente l’argine entro cui si pensava fossero storicamente e socialmente confinati, ciò vuol dire che essi non sono più riducibili solo a “storia criminale” ma fanno parte a pieno titolo della storia italiana. Storia dell’Italia mafiosa (Rubbettino Editore) rappresenta…

Intervista a Nicola Gratteri: “non stiamo affatto vincendo la guerra alla ‘ndrangheta”

Il procuratore aggiunto di Reggio Calabria spiega: “Non misuro la presenza delle mafie dal numero dei morti a terra o dalle macchine bruciate. La ‘ndrangheta che conosco io è quella che muove tonnellate di cocaina e poi con quei soldi condiziona l’economia”. Intervista di  Lidia Baratta, linkiesta.it, 17 febbraio 2016 È…

Migranti e ‘ndrangheta

Tu c’hai idea quanto ce guadagno sugli immigrati?», diceva al telefono intercettato nell’ambito dell’inchiesta mafia capitale Salvatore Buzzi, ras della Cooperativa 29 Giugno, con la sua collaboratrice Pierina Chiaravalli. Chiaravalli rispondeva che «Non c’ho idea». «Il traffico di droga rende di meno», spiegava Buzzi, che in un’altra conversazione intercettata dalla…

Amministrative, incandidabile chi da intercettazioni risulta aver avuto contatti con la mafia

di Daniela Casciola, Il Sole 24 Ore (3 febbraio 2016) Corte di Cassazione – Sezione I civile – Sentenza 2 febbraio 2016 n. 1948. Non è candidabile alle elezioni regionali, provinciali e comunali il soggetto – già componente del consiglio comunale – che grazie a intercettazioni ambientali risulti aver avuto…

Beni confiscati alle mafie: Salvatore Calleri intervista Catello Maresca

Salvatore Calleri, presidente della Fondazione Antonino Caponnetto, intervista il magistrato napoletano antimafia Catello Maresca, per Stopmafia. 1) I beni confiscati ed il loro utilizzo sono un tema fondamentale per la lotta alla mafia. Oggi quale è la situazione? La situazione dei beni confiscati in Italia non è purtroppo buona. Nonostante gli…

Coordinamento Antimafia Riferimenti: “sia fatta immediata chiarezza sulle intimidazioni a Nicola Gratteri”

REGGIO CALABRIA – Nicola Gratteri  e’ uno dei magistrati più’ esposti e anche più’ determinati nella lotta alla ‘ndrangheta. È di alcune settimane addietro l’arresto in Costarica di narcotrafficanti italiani ed è la prima volta che provvedimenti di cattura emesse dalla magistratura vengano eseguiti senza rogatorie. Gratteri è’ inoltre titolare, insieme a…

“Compleanno di Paolo”, Palermo, 19 gennaio

PALERMO – Nella incantevole cornice del Real Teatro Santa Cecilia, appena restituito alla città di Palermo, il Movimento Agende Rosse ricorda il giudice Paolo Borsellino nel giorno del suo compleanno con una serata di spettacolo, recitazione e musica. Spesso ricordiamo i nostri giudici soltanto nei giorni tragici in cui li abbiamo apparentemente…

Il pm di Napoli Catello Maresca: “l’Associazione antimafia Libera non è affidabile”. Le reazioni di Don Ciotti e della politica.

NAPOLI – Il procuratore della dda di Napoli accusa: “Le associazioni antimafia tendono a farsi mafiose loro stesse”. L’articolo di Alessandra Zinniti su La Repubblica del 14/01/2016: “Don Ciotti in Commissione antimafia: “Vogliono demolirci con le menzogne“. Il procuratore della dda di Napoli accusa: “Le associazioni antimafia tendono a farsi mafiose loro…

Permesso premio al boss della mafia Giovanni Brusca, l’indignazione della mamma del bambino sciolto nell’acido

Parla la madre del bambino sciolto nell’acido: “inaccettabile il permesso-premio a Brusca“. Articolo di Laura Anello su La Stampa (12-01-2016) Vent’anni fa la morte di Giuseppe Di Matteo: Brusca, condannato per l’omicidio, è uscito dal carcere per tre giorni. “Capisco che c’è una legge che lo consente, ma lui deve…

Non bisogna aspettare l’anniversario e la celebrazione per fare antimafia. Claudio Fava intervistato da Daniele Ceccarini

Ricorreva ieri l’anniversario della morte del giornalista Pippo Fava, ucciso 32 anni fa a Catania, la sera del 5 gennaio davanti al teatro Stabile. Un delitto di mafia, commissionato per fare tacere un giornalista che era diventato una voce scomoda, che aveva condotto inchieste importanti sugli intrecci tra mafia e…