Stagione Concertistica ValcenoArte 2019

Dal 7 aprile al 23 giugno concerti di musica da camera, danza e artigianato in Valceno.

 

Con il volo delle rondini, ritorna in aprile la Stagione Concertistica ValcenoArte 2019 per una primavera fatta di musica da camera, danza e artigianato. Quattro le date in calendario: il programma, come sempre organizzato dall’Associazione culturale Utinam con la direzione artistica del Trio Amadei e il patrocinio del Comune di Varano de’ Melegari, si apre domenica 7 aprile alle 18.00 nell’Oratorio di San Rocco a Vianino con il Trio “Le Vipere Gentili”, complesso cameristico specializzato in musica barocca, formato da Sarah Valentina Pelosi, Federica Catania (violini) ed Elena Bacchini (viola da gamba). L’ensemble, costituitosi all’interno del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, proporrà “Le promesse di Flora”, un concerto di benvenuto alla primavera.

Domenica 5 maggio, a Vianino, la giornata si aprirà con il Laboratorio di intreccio del fil di ferro tenuto da Gipi de Malvisi, che dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 insegnerà a creare cestini e altri oggetti e decorazioni. Per partecipare è necessaria la prenotazione scrivendo autinam.organizza@gmail.com. Alle ore 18.00, presso l’Oratorio di San Rocco a Vianino, seguirà il concerto dell’Emblema Ensemble, quartetto d’archi con chitarra che interpreterà musiche di Haydn e uno spagnoleggiante quintetto di Boccherini.

Domenica 9 giugno alle 18.00, nell’Oratorio di San Rocco a Vianino, Annamaria Senatore (voce), Liliana Amadei (violino) e Antonio Amadei (violoncello) proporranno “L’antica via”, antichi canti e musiche dal Cinquecento al Settecento.

Il calendario si concluderà domenica 23 giugno alle 20.00 (replica alle 21.30), nell’Anfiteatro Naturale di Vianino, con “Il Corpo Poetico”, spettacolo di teatro danza diretto da Roberta Voltolina, con la partecipazione di Antonio Amadei al violoncello.

La Stagione Concertistica ValcenoArte è il preludio al Festival ValcenoArte 2019 che si svolgerà nell’ultimo weekend di giugno e nel primo di luglio.

L’ingresso a tutti gli spettacoli e concerti è gratuito. Per partecipare al Laboratorio di intreccio del fil di ferro è necessario il tesseramento Utinam (12.00 Euro). Per informazioni: utinam.organizza@gmail.com.