Sannazzaro (Pavia): incendio alla raffineria ENI, una delle più grandi d’Europa. Di Andrea Casarini

img-20161201-wa0012SANNAZZARO (PAVIA) – Si è verificato un incendio di vaste proporzioni questo pomeriggio presso lo stabilimento ENI Raffineria di Sannazzaro de’ Burgundi in Provincia di Pavia  dopo  un esplosione nell’ala Est dell’impianto. Attivato immediatamente il Piano di Emergenza Interno  e  tutte le procedure di evacuazione dell’impianto  con la chiusura di  tutte le strade di accesso allo stabilimento. Chiuse anche le strade provinciali di collegamento che sono presidiate dai carabinieri e dalle forze di polizia. Sembra che con il passare del tempo la situazione sia in peggioramento:  poco dopo le 16.40 ci sarebbero state  altre esplosioni e la nuvola di fumo nero si è allargata a dismisura arrivando in molte località dell’Oltrepò Pavese e dell’Alessandrino. Sul posto  stanno convergendo diverse squadre di Vigili del Fuoco da tutta la Provincia oltre alla Protezione civile, la Polizia locale l’Arpa e l’Ats (ex Asl). Al momento ci  sarebbero due addetti intossicati per l’incendio nell’impianto Est della raffineria Eni  ed alcuni i malori a Sannazzaro  e  Ferrera Erbognone  per attacchi di panico causati alla vista della nuvola nera. Il  Comune di Sannazzaro  in un comunicato tranquillizza e precisa  che al momento non ci sono pericoli per la popolazione consigliando però  di  rimanere  chiusi dentro le  abitazioni o cercare riparo nel locale chiuso più vicino. Stessa indicazione anche per i cittadini di Pieve del Cairo e dei Comuni che si trovano in linea d’aria tra Sannazzaro e Tortona.

Andrea Casarini 

Questo slideshow richiede JavaScript.