RUSSOFOBIA di GUY METTAN prefazione di FRANCO CARDINI

“La Russia è un rebus avvolto in un mistero che sta dentro un enigma”, affermava Churchill nel 1939. Ma l’Occidente ha mai provato davvero a risolvere questo rompicapo? È l’oggetto osservato a essere imperscrutabile, o sono forse gli occhi dell’osservatore a essere offuscati? Partendo da Carlo Magno, fino ad arrivare alla recente crisi ucraina, Guy Mettan ricostruisce le linee di forza religiose, geopolitiche e ideologiche di cui si nutre la russofobia europea e americana. Attraverso una discussione critica delle fonti mette in luce le debolezze e le mistificazioni del pregiudizio che ancora oggi porta l’Occidente a odiare l’orso russo e a temere il suo presunto imperialismo. “Oggi – sostiene Mettan – il mistero russo non esiste più, poiché le informazioni sono disponibili, per tutti coloro che vogliano decifrarle”. Introduzione di Franco Cardini Sandro Teti Editore.

L’affermato scrittore Nicolai Lilin presenterà Russofobia dello studioso svizzero Guy Mettan, pubblicato nella collana “Historos” diretta dal professor Luciano Canfora al Teatro Franco Parenti SABATO 19 NOVEMBRE ore 16.30  Cafè Rouge, Via Pier Lombardo, 14