Primo Festival della Comunicazione sul carcere e sulle pene

BOLOGNA – La Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia organizza il primo Festival della Comunicazione sul carcere e sulle pene che si terrà a Bologna il 23 marzo (ore 10-18, Biblioteca Sala Borsa del Comune, Piazza Nettuno, 3).

“Un carcere dove volontari e detenuti fanno informazione ha molte più probabilità di diventare un carcere trasparente, dove si rispettano i diritti e la dignità delle persone detenute” – scrivono gli organizzatori – “Alle associazioni di Volontariato chiediamo allora di partecipare attivamente al Festival della comunicazione sul carcere e sulle pene, perché pensiamo che il Volontariato debba imparare a dare più valore alla comunicazione, e perché la società ha bisogno di sentir parlare delle pene e del carcere in modo nuovo, con il coinvolgimento di soggetti che finora hanno avuto poca possibilità di portare la loro testimonianza: le persone detenute e soprattutto i loro figli, madri, sorelle, fratelli, compagne”.

A Bologna si parlerà delle attività di sensibilizzazione delle scuole e del territorio, in cui già da qualche anno il Volontariato si impegna con passione e competenza; si parlerà delle redazioni di giornali, in cui a fare volontariato sono i detenuti stessi; si parlerà di strumenti come blog, laboratori di scrittura e lettura, archivi e centri di documentazione. A Bologna si metteranno le basi per lavorare insieme, perché la forza del cambiamento, nelle carceri e poi sul territorio, la può garantire solo il Volontariato.

Interverranno:

Le redazioni delle realtà dell’informazione sul carcere e dal carcere, con persone detenute, loro famigliari, volontari.

Glauco Giostra, Ordinario di Procedura penale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma “La Sapienza”, è stato Coordinatore Scientifico Nazionale del programma di ricerca “Processo penale e Informazione”

Elisabetta D’Errico, avvocato, Membro dell’Osservatorio sull’informazione giudiziaria delle Camere Penali, presenterà lo studio “L’informazione giudiziaria in Italia. Libro bianco sui rapporti tra mezzi di comunicazione e processo penale”

Mario Consani, cronista giudiziario del quotidiano Il Giorno, consigliere dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia e presidente dell’Associazione Walter Tobagi per la formazione al Giornalismo

Stefano Anastasia, Garante dei detenuti della Regione Lazio

Marco Bouchard, magistrato, giudice penale a Firenze, esperto di Lavori di pubblica utilità e messa alla prova, scrittore, è autore tra l’altro di Offesa e riparazione e Sul perdono

Claudio Sarzotti, professore ordinario di Sociologia giuridica presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Torino, coordinatore del Tavolo 17 degli Stati Generali dell’esecuzione penale “Processo di reinserimento e presa in carico territoriale”

Sonia Specchia, dirigente dell’Ufficio primo della Direzione Generale del Dipartimento della Giustizia minorile e di Comunità

Coordina i lavori Ornella Favero, direttrice di Ristretti Orizzonti e Presidente della Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia

Nove crediti per i giornalisti.

SOno stati invitati a intervenire rappresentanti della Federazione Nazionale Stampa Italiana e dell’Ordine dei Giornalisti.

Per la FNSI interverrà Beppe Giulietti

Per informazioni: progetti.ristretti@gmail.com Tel. 049654233

Hanno aderito e interverranno con le loro testimonianze, coordinati dai giornalisti Carla Chiappini (Sosta Forzata), Renzo Magosso e Daniela Bianchini (In corso d’Opera), Susanna Ripamonti (Carte Bollate): Ristretti Orizzonti, rivista dalla Casa di reclusione di Padova Carte Bollate, rivista dalla Casa di reclusione di Bollate Sosta Forzata, rivista delle misure di comunità di Piacenza In corso d’Opera, rivista dalla Casa di reclusione di Opera Penna libera tutti, rivista dalla Casa circondariale di Pesaro Astrolabio, rivista dalla Casa circondariale di Ferrara Mondo a Quadretti, rivista dalla Casa di reclusione di Fossombrone Fuori Riga, rivista dalla Casa circondariale di Ancona Ne vale la pena, rivista online dalla Casa circondariale di Bologna Altra Chiave News, rivista dalla Casa di reclusione di Fermo Buona Condotta e Ulisse, rivista dalla Casa circondariale di Modena Jailhouse rock, trasmissione radio a cura di Patrizio Gonnella e Susanna Marietti (Antigone) TG2Palazzi dalla Casa di reclusione di Padova Museo della Memoria Carceraria di Saluzzo (CN) Rete museale sulla Storia della penalità in Piemonte L’altrariva.net, sito web che raccoglie testimonianze e interventi sul mondo carcerario Remocontro, sito di attualità e politica estera L’Alba, rivista dalla Casa circondariale di Ivrea Microcosmo, Laboratorio culturale dalla Casa circondariale di Verona Liberarsi, con il periodico “Mai dire mai” e la collana di libri “L’evasione possibile” Dentro e fuori, il blog della Casa circondariale “Lorusso-Cutugno” di Torino