Presentazione del catalogo Marine Little Art

Il 26 gennaio Marevivo presenterà a Palermo nella bellissima cornice di Palazzo Branciforte, già sede della Fondazione Sicilia, il catalogo delle opere artistiche realizzate nell’ambito del concorso MARINE LITTER ART.  Il concorso ideato ed organizzato dalla Delegazione Regionale Sicilia di Marevivo e giunto alla seconda edizione, si è svolto dal 10 al 17 settembre 2018 ad Eraclea Minoa, presso l’Oasi Naturale dell’associazione che sorge nel tratto di costa agrigentino compreso tra la Foce del Fiume Platani e le spiagge di Bovo Marina. Protagonista la trash art, la tecnica di realizzare opere artistiche con i rifiuti, che per l’occasione sono stati rinvenuti dagli stessi artisti concorrenti nel corso di una operazione di pulizia e bonifica del tratto di spiaggia antistante la Foce del Fiume Platani. Un’azione preliminare riequilibratoria compiuta per dar vita ad un vero e proprio atto artistico, teso a ricavare dal brutto il bello e dalle opere realizzate un messaggio di consapevolezza che prelude un mondo intrappolato dall’irresponsabilità umana, dove le donne generano feti di plastica e la natura perde la sua originaria bellezza. La realizzazione del concorso, destinato quest’anno a giovani talenti, è stata resa possibile grazie alle risorse messe a disposizione da Fondazione Sicilia nell’ambito delle iniziative promosse nel I° semestre 2018 e dall’Agenzia Nazionale per i Giovani (istituzione governativa che si occupa della gestione in Italia del capitolo Gioventù del programma Europeo Erasmus+) con l’Avviso “Cosa vuoi fare da giovane? Il tuo futuro parte adesso”. Il catalogo rappresenta la pubblicazione ufficiale delle opere e la presentazione degli artisti che le hanno realizzate. L’edizione del volume è stata curata da Iosè Maria Tarallo in collaborazione con il fotografo Marco Paolini e il visual artist Giuseppe La Spada che ha voluto arricchirne gli aspetti grafici con alcuni scatti personali raffiguranti il tema della plastica e dell’inquinamento. “La pubblicazione del catalogo e la realizzazione del concorso Marine Litter Art ci riempiono di orgoglio – afferma il presidente della delegazione siciliana di Marevivo, Fabio Galluzzo – siamo riusciti ad ottenere il marchio d’autore a suggello dell’importanza dello strumento di sensibilizzazione che abbiamo ideato per diffondere il problema dell’inquinamento marino. Speriamo che le istituzioni continuino a credere in questa iniziativa e vogliano aiutarci a sostenere nuove edizioni per un sempre maggiore coinvolgimento della comunità sulle grandi emergenze del mare e di tutto l’ambiente naturale”.

Presenzierà l’iniziativa, insieme al presidente regionale di Marevivo, il presidente di Fondazione Sicilia Raffaele Bonsignore e parteciperanno l’assessore regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana Sebastiano Tusa, la direttrice del Museo regionale d’Arte moderna e contemporanea di Palermo Valeria Li Vigni, il dirigente generale del Dipartimento regionale della Pesca Mediterranea Dario Cartabellotta e il biologo marino e responsabile WWF Sicilia, Franco Andaloro. Nel corso della presentazione sarà proiettato anche il video narrativo del concorso che illustra la fase creativa e l’installazione della mostra lungo la pista forestale di Eraclea Minoa con tutte le opere realizzate. Per l’occasione sarà strutturata nei locali del Palazzo la mostra della sezione fotografica ed esposta la scultura vincitrice del concorso. La presentazione è aperta al pubblico e si svolgerà il 26 gennaio 2019 alle 10.30 presso il Palazzo Branciforte, sito in Largo Gae Aulenti 2 (già via Bara all’Olivella) a Palermo .