Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador

In questi 9 anni il Premio Mattador si è distinto per la grande attenzione formativa nei confronti dei giovani talenti del cinema e dell’audiovisivo che grazie alle sue borse di studio hanno potuto approfondire le proprie passioni o cominciare una vera e propria professione. Sabato 30 giugno alle 11 nella sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich a Trieste la Giuria di questa nona edizione rivelerà i nomi dei finalisti della sezione al miglior soggetto, mentre i nomi dei vincitori delle altre sezioni si conosceranno il 17 luglio a Venezia.

Con la proclamazione dei vincitori si avvia a conclusione anche questa edizione del Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador, dedicato allo studente di cinema Matteo Caenazzo e rivolto a nuovi talenti dai 16 ai 30 anni. In queste settimane, dopo la selezione dei Lettori, i lavori sono al vaglio della Giuria 2018 costituita da Mirko Locatelli, regista, sceneggiatore e produttore di Strani Film, qui in qualità di presidente, affiancato da Marina Zangirolami Mazzacurati, organizzazione didattica del Master in Sceneggiatura Carlo Mazzacurati dell’Università di Padova, Giampiero Rigosi, romanziere, sceneggiatore e direttore didattico di Bottega Finzioni di Bologna, Andrea Sperandio, sviluppo progetti Lucky Red, Lorenzo Mattotti, fumettista e illustratore, in Giuria in particolare per i lavori della sezione Dolly.

Tutti i membri della giuria incontreranno pubblico e stampa alla Presentazione del 30 giugno coordinata come da tradizione dal giornalista e presidente del Circolo della stampa di Trieste, Pierluigi Sabatti. Interverranno Fabrizio Borin, docente di Storia del cinema all’Università Ca’ Foscari di Venezia e direttore artistico del Premio Mattador, Pietro Caenazzo, presidente dell’Associazione Mattador, Andrea Magnani, coordinatore della Borsa di formazione Mattador, Mauro Rossi, responsabile di EUT Edizioni Università di Trieste. Porterà il suo saluto, Serena Tonel, Assessore alla Comunicazione, teatri e pari opportunità del Comune di Trieste, che ospita l’incontro. Saranno illustrate le collaborazioni della nona edizione, dal lancio del 9° Premio con Genova Liguria Film Commission e LAND, all’apertura di MATTADOR WORKSHOP a Los Angeles con Dolly e a Trieste con il 1° Convegno sulla Sceneggiatura, le Lecture, Corto86 e l’animazione stop-motion. Dal nuovo format della Borsa di formazione Mattador ideato con LAND e Atacama Film, all’ampliamento dell’offerta formativa con il progetto collaterale Visioni in Movimento FVG e l’ideazione dei corsi di produzione dell’audiovisivo in collaborazione con PromoTurismoFVG. Dal percorso di alternanza scuola-lavoro con il Liceo Artistico Nordio e la convenzione di tirocinio con l’Università di Udine, al premio dedicato ad un autore proveniente dal Friuli Venezia Giulia grazie all’accordo con la Fondazione Ananian. E’ confermata la collaborazione con il Circolo della stampa di Trieste e l’adesione della Sede Rai FVG come media partner. Prosegue la produzione del Premio d’Artista Mattador con la prestigiosa partecipazione dell’artista belga Hans Op de Beeck grazie alla collaborazione con GALLERIA CONTINUA. Si amplia la produzione libraria (Edizioni EUT/Mattador) che affianca al libro 7 di Scrivere le immagini. Quaderni di sceneggiatura, gli Atti del Convegno I Dialoghi di Mattador e il Volume Dolly dedicato alla sceneggiatura disegnata vincitrice nel 2017.  La Giuria e i vincitori delle quattro sezioni proposte dal Concorso, sceneggiatura per lungometraggio, soggetto per lungometraggio, sceneggiatura per cortometraggio CORTO86 e sceneggiatura disegnata DOLLY “Illustrare il cinema”, si incontreranno nuovamente a Venezia in occasione della Cerimonia di Premiazione che si terrà martedì 17 luglio alle 18.00 nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice. L’iniziativa è resa possibile grazie al contributo di Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Trieste, Regione del Veneto, Fondazione Kathleen Foreman Casali di Trieste, a donazioni private e quote associative.