Premio Fabrizio De Andrè 2016 “Parlare Musica”: i 30 semifinalisti della sezione “musica”

Svelata la rosa dei semifinalisti per la sezione “Musica” del Premio Fabrizio De Andrè 2016 “Parlare Musica” giunto alla quindicesima edizione. Ecco i nomi dei 30 artisti e i titoli dei loro brani inediti selezionati dalla  direzione artistica, affidata a Luisa MelisMassimo Cotto. Di questi, solo 12 accederanno alle finali, dove verranno votati dalla giuria, presieduta come sempre da Dori Ghezzi.

Adolfo De Cecco con “La neve”; Antonio Langone con “Chiedi alla polvere”;  Bah! con “la gente di città”;  Beatrice De Dominicis con “Storia d’inverno; Camin I Dodicianni con “Come Robin di Locksley”; Daniele Arzuffi con “E’ uguale per tutti”; Efuza con “Montecristo”; Emanuele Ammendola con “Saglie”; Francesco Mircoli con “Ti…”; I Profugy con “Nun da’ retta”; I Treni Non Portano Qui con “Walter White”; Inigo con “Di me e di te”; Isole Minori Settime con “Non cambiare traccia”; Livio Livrea con “Nonostante tutto”; Luca Mele con “Se sapessi cantare come faccio il caffè”; Lucia Donadio con “E allora che sia tango”; Massimo Francescon Band con “Sognando la rivoluzione”; Mizio Vilardi con “la notte porta sempre”; MUD con “Un punto dentro all’universo”; Nunzia Carrozza con “Filastrocca”; Pupi di Surfaro con “Li me’ paroli”; Roberto Ribuoli con “Se solo pesassero qualcosa”; Rosso Petrolio con “Riflessioni sullo schermo del computer”; Samuela Schilirò con “Niente che non sia tutto”; Simone Cicconi con “Canto notturno di un lavoratore errante dell’Europa Unita”; Stefano Palmieri con “Chantal”; Stranivari con “C’est la vie”; Tamuna con “Accussì”; Vito e le Orchestrine con “Ho paura”; Ylenia Lucisano con “Il mondo tra le mani”.

L’obiettivo del Premio è promuovere il meglio della canzone d’autore. Autori, compositori, interpreti e ed esecutori di musica italiana, esordienti o non noti al grande pubblico, sono chiamati a manifestare, attraverso i più diversificati stili musicali, una creatività non vincolata alle mode, ai generi e ai falsi concetti di commerciabilità. La finalità del premio è, infatti, quella di ridare originalità e vitalità ad una produzione artistica all’insegna della qualità e della libertà. Anche quest’anno sono tre le sezioni del Premio: musica, poesia, pittura. La fase conclusiva dell’edizione 2016 si svolgerà a settembre con l’esibizione live dei musicisti in gara.  I nomi dei finalisti della sezione poesia e pittura verranno comunicati a fine agosto.

Al vincitore di ciascuna sezione verrà corrisposta la somma di € 1.000 (mille euro). Contestualmente alla finale, grazie alla collaborazione con Sounday, sarà pubblicata su tutti gli store online (tra cui iTunes, Spotify e Deezer) la compilation ufficiale che conterrà i brani dei 12 finalisti in gara.