Per la storia dell’infanzia abbandonata in Europa

Per la storia dell’infanzia abbandonata in Europa. Tra Est e Ovest: ricerche e confronti a cura di Francesca Lomastro e Flores Reggiani è edito da Edizioni Viella.

L’infanzia oggi è considerata portatrice di diritti. Si tratta di una conquista maturata lentamente nella storia. Fondamentale tra i diritti dell’infanzia è il diritto alla famiglia. Ma sappiamo che a molti bambini e bambine questo diritto non è stato, né è oggi, assicurato, per varie ragioni, individuali, economiche, politiche, sociali, così come sappiamo che i minori – ieri molto più spesso di oggi, perlomeno in Occidente – erano affidati alle cure di persone diverse dai genitori o dai parenti biologici. Studiare la storia dell’assistenza all’infanzia in Europa vuol dire tentare di comprendere come, nel tempo, le varie società hanno avvertito, dibattuto e affrontato il rapporto degli adulti con i membri più indifesi della comunità.

Indagare su questi temi significa cogliere le tante varianti che hanno giocato e giocano un ruolo nell’abbandono infantile, a partire delle cause e dalle modalità di separazione. Ma significa anche ricostruire la pluralità dei modi in cui la collettività si è fatta carico dei minori, in particolare di coloro che, affidati anonimamente alla carità pubblica, erano concentrati presso istituzioni statali, religiose o filantropiche, oppure da queste affidati a famiglie vicarie, perlopiù contadine. Significa ricostruire, in rapporto alle soluzioni formulate da pensatori, pedagogisti, sociologi, religiosi, i percorsi educativi previsti per i bambini e le bambine all’interno degli enti assistenziali, ma anche individuare i destini successivi alla dimissione. Significa, infine, guardare all’immagine che ogni società si è costruita del bambino abbandonato: compassionevole vittima della sorte, potenziale elemento di rottura dell’ordine costituito, futuro cittadino modello e fedelissimo servitore dello Stato nell’esercito o nell’amministrazione, oggetto di tutela giuridica.

Il volume raccoglie gli atti del convegno “La ruota della vita”. L’infanzia abbandonata dal Medioevo ai giorni nostri. Due Paesi a confronto: Italia e Ucraina (Noventa Vicentina, 4-5 giugno 2010).