Pensionata e invalida: per lo stato può vivere con 500 euro

La Spezia – Abbiamo raccolto l’appello della signora Giovanna e di sua figlia Katia. Giovanna è una signora di più di settant’anni alla quale recentemente hanno tolto la pensione di invalidità civile di circa 350 euro mensili e la signora non percepisce pensione sociale ma solo il mantenimento dell’ex marito di circa 500 euro. Nel mese di agosto la signora si è recata come tutti i mesi per incassare la sua piccola pensione, ma senza nessun preavviso, allo sportello le hanno detto che la pensione le era stata revocata. Giovanna soffre di diabete e di una patologia psichiatrica grave che non le permette di essere totalmente auto sufficiente. Per lo stato però può vivere con 500 euro mensili di cui 120 vanno per l’affitto e circa 120 bimestralmente per le bollette. La signora rimane quindi con circa 320 euro mensili per vivere e per ricevere un piccolo aiuto si reca all’emporio della solidarietà e alla Caritas. La figlia Katia ha deciso di raccontare la loro storia per farla conoscere e per chiedere un aiuto alle istituzioni.