Nel segno di Manara. A Bologna l’antologica di Milo Manara

BOLOGNA – Inaugurata il 22 settembre, proseguirà fino al 21 gennaio 2018 la mostra antologica Nel segno di Manara, allestita a Palazzo Pallavicini, che apre per la prima volta le sue porte di via San Felice 24.

La mostra, a cura di Claudio Curcio, è promossa dal gruppo Pallavicini Srl, con Comicon. In sette sezioni, propone circa 130 opere di Milo Manara, idolo da decenni dell’immaginario erotico maschile, offrendo un panorama della sua ampia carriera, tra fumetti e illustrazioni fin dagli anni Ottanta. Annunciate tavole quasi mai viste (‘Un Fascio di Bombe’) e un’anteprima dal secondo volume dedicato a Caravaggio, non ancora in libreria. Poi il suo alter ego Giuseppe Bergman e i frutti delle collaborazioni: con l’amico e maestro Hugo Pratt, con Alejandro Jodorowsky, con Fellini.

Ancora, le illustrazioni ispirate a Shakespeare o al 250/o anniversario di Mozart, che nel 1770 fu ospite a Bologna del conte Pallavicini. E, prima volta in Italia, gli acquerelli del 2016 con soggetto Brigitte Bardot, e pezzi più recenti.

 

fonte: ANSA