L’UNIVERSITÀ DI FERRARA APRE GLI STABULARI AL SENATORE LELLO CIAMPOLILLO M5S SU RICHIESTA DI LEAL

Lunedì 27 novembre, dopo sei mesi di trattative con richieste di incontro, accesso agli stabulari e accesso di carico e scarico degli animali detenuti, il Rettore Giorgio Zauli ha ricevuto presso i suoi uffici il Senatore Lello Ciampolillo accompagnato dal legale rappresentante di LEAL Lega Antivivisezionista Avvocato David Zanforlini e da Stefania Corradini, responsabile LEAL sezione Ferrara.

Durante l’incontro sono state ribadite da parte di LEAL e del Senatore Ciampolillo le rispettive posizioni antivivisezioniste per ragioni etiche e metodologiche, riuscendo a ottenere per il solo Senatore Ciampolillo, in virtù della sua carica istituzionale, l’accesso agli stabulari ma non ai registri.

Gian Marco Prampolini, presidente di LEAL, in una nota dichiara di non capire le ragioni perché venga negato anche a un Senatore della Repubblica l’accesso ai registri dei laboratori che a differenza dei dati protetti dal segreto della ricerca dovrebbero essere consultabili, come già ribadito: i cittadini hanno diritto di sapere come vengono investiti i soldi pubblici!