L’Italia registra il più grande aumento in Europa nelle persone a rischio di povertà

Un articolo di Lorenzo Totaro e Giovanni Salzano per Bloomberg – Gli italiani a rischio di povertà sono aumentati di oltre 3 milioni dalla crisi finanziaria del 2008, segnando il maggiore aumento tra le nazioni europee. La tendenza è proseguita lo scorso anno nonostante il ritorno della nazione alla crescita economica.

Nel 2016 gli italiani classificati secondo le regole statistiche dell’Unione Europea come famiglie con un reddito molto basso o senza occupazione stabile ammontavano a 18 milioni, secondo l’ufficio statistico Eurostat. I calcoli di Bloomberg basati su tali dati mostrano che ia l’aumento nel periodo di nove anni che il numero totale sono stati i maggiori tra i paesi membri dell’UE,

Nello stesso periodo, il numero di persone vulnerabili è diminuito di 3,3 milioni in Polonia, più di un milione in Romania e circa 530.000 in Bulgaria. Anche le persone a rischio di povertà sono diminuite in diverse economie dell’area dell’euro, tra cui la Germania, il più grande blocco.

Fonte e articolo completo su https://www.bloomberg.com/news/articles/2017-12-07/italy-records-europe-s-biggest-rise-in-people-at-risk-of-poverty