LA PROTESTA A TEATRO. OLTREPOSSIAMO 2 – Una comunità che partecipa

Sannazzaro, 21 gennaio 2017 – arriva a Sannazzaro de’ Burgondi “OLTREPOSSIAMO 2 – UNA COMUNITÁ CHE PARTECIPA” per dire NO alla Discarica di Amianto.

La Compagnia Teatrale Oltreunpo’, dopo lo spettacolo che si è fatto portavoce della protesta contro la costruzione dell’inceneritore di pneumatici di Retorbido, torna sulle scene con un nuovo spettacolo di impegno civile in collaborazione con il Comitato NO Discarica di Amianto, a sostegno dei Comitati e delle Associazioni ambientaliste della provincia di Pavia. Alle ore 20.45 presso il Teatro Soms di Sannazzaro de’ Burgondi andrà in scena “OLTREPOSSIAMO 2 – UNA COMUNITÁ CHE PARTECIPA”, scritto e interpretato da da Ylenia Santo, Martino Iacchetti, Bruna Serina De Almeida e Marco Oliva. Regia di Marco Oliva.

Al termine dello spettacolo si terrà un dibattito in cui parteciperanno: Enrico Berneri – Presidente consulta dei Sindaci Ambiente e Territorio Silvio Mingrino – Presidente Associazione AVANI (Ass.ne Vittime Amianto Nazionale Italiana) Fulvio Aurora – Segretario Nazionale AIEA (Ass.ne Italiana Esposti Amianto) – Medicina Democratica Fabrizio Protti – Presidente Sportello Amianto Nazionale Edoardo Bai – Comitato Scientifico Legambiente Alda La Rosa – Presidente Futuro Sostenibile Lomellina Marco Dapiaggi – Portavoce Comitato No Inceneritore Retorbido Dott.re Giuseppe Damiani – Ricercatore CNR Dott.re Graziano Beolchi – Medico Specialista in Igiene e Medicina Preventiva Sabrina Pastrello – Portavoce Comitato NO Discarica di Amianto Modera Marco Oliva – Oltreunpo’ Teatro

“Oltrepossiamo 2 – Una comunità che partecipa” rappresenta la seconda tappa dello spettacolo teatrale “Oltrepossiamo – Tragicomica oltrepadana”. Oltrepossiamo è uno spettacolo teatrale che ha portato nei teatri e nelle sale comunali (dall’Oltrepò pavese alla provincia di Alessandria, da Bergamo a Milano) migliaia di persone. In questo nuovo lavoro lo sguardo si apre a tutto il territorio, a tutte le questioni ambientali che coinvolgono la provincia di Pavia. Lo spettacolo parte da questa domanda: per quale ragione continuano a nascere comitati in difesa dell’ambiente e della salute pubblica? E questa domanda inevitabilmente se ne porta con sé un’altra, che la precede: perché così tante opere ingiuste e dannose, per la salute dell’uomo e dell’ambiente, vengono continuamente realizzate? Lo spettacolo fa emergere con chiarezza come vi sia una totale assenza di un’idea di sviluppo capace di contemplare nuove possibilità che non abbiano un impatto negativo sull’ambiente, sulla salute e che non danneggino l’uomo e la sua economia agricola. Questo spettacolo è un viaggio in quel territorio che una politica e un’industria senza scrupoli stanno devastando, trasformandolo in una sorta di grande discarica di inquinanti. Le questioni ambientali sono tante e diverse ma lo spirito che accomuna i comitati è lo stesso: difendere il proprio territorio, proteggere la salute dei propri figli e salvaguardare l’economia e le proprie tradizioni. Ancora una volta il teatro per parlare con le persone, per la forza e l’efficacia che ha di arrivare dritto ai cuori. Il teatro che dice NO alla discarica di Amianto, il teatro che fa uscire di casa e apre le porte ad un confronto diretto, concreto. È ad ogni cittadino che ci rivolgiamo, perché nessuno può considerarsi esonerato dal partecipare. “Dalla geografia dei luoghi violentati risulta palese che questa provincia è aggredita dal preciso progetto di renderla una discarica, salvando altri territori lontano da qui. Oltre a vincere la battaglia contro la discarica di amianto è necessario un tavolo comune in Regione Lombardia sulle questioni ambientali di tutta la Provincia Pavese. La protesta ambientalista in questi territori sta crescendo e questo preoccupa molto non solo chi amministra la Regione per le discutibili autorizzazioni date, ma anche quell’opposizione che tutto fa tranne opporsi realmente. Siamo per la Politica fatta dai cittadini e siamo con quei Sindaci che da soli difendono i loro territori”. Marco Oliva, regista della Compagnia Oltreunpo’ – Comitato No Inceneritore Retorbido.

L’INGRESSO È AD OFFERTA

www.oltreunpo.it