La Compagnia Teatrale Oltreunpo sull’Incendio raffineria Eni di Sannazzaro de’Burgundi

Sannazzaro de’ Burgondi, 5 febbraio 2017 – Dopo l’ennesimo incidente alla raffineria Eni di Sannazzaro, a distanza di poche settimane da quello avvenuto lo scorso dicembre, appare ormai necessario e non più rimandabile una verifica per capire gli standard di sicurezza dell’impianto di raffineria. Non è più possibile che le comunità di Sannazzaro, di Ferrera e di tutti i paesi vicini siano costrette a vivere in un costante stato di allarme e di angoscia. Con il nostro progetto OLTREPOSSIAMO spettacolo/impegno civile, che denuncia tutte le problematiche ambientali che caratterizzano il territorio della nostra provincia, chiediamo a tutte le autorità di predisporre le opportune verifiche; e a Regione Lombardia di cancellare una volta per tutte lo spettro della discarica di amianto (localizzazione pericolosa e smaltimento rischioso), ulteriore inquietudine che pesa sui residenti della zona. Sosterremo direttamente le attività di mobilitazione che il Comitato NO discarica di Amianto attiverà nell’immediato. La questione deve interessare tutti, poiché gli abitanti di questi paesi ed i lavoratori della raffineria, convivendo da tempo con problemi ambientali, stanno pagando un prezzo troppo alto per proteggere gli interessi di tutti noi.

Il presidente dell’Associazione culturale Compagnia Teatrale Oltreunpo’ Marco Oliva