In India c’è una città fantasma

Una città sprofondata nel mare. Non è colpa del riscaldamento globale se Dhanushkodi oggi non esiste più: si tratta di una città della costa indiana che sorgeva proprio di fronte allo Sri Lanka, ultimo avamposto prima dello stretto canale che separa le due nazioni.  Uno studio condotto dal Geological Survey of India ha dimostrato che fra il 1948 e il 1949 la parte meridionale di Dhanushkodi è scesa da quasi 5 metri a causa di un movimento tettonico verticale che ha portato sott’acqua un lembo di terra lungo 7 chilometri. A dare poi il «colpo di grazia» è stata la depressione formatasi il 17 dicembre 1964, seguita a distanza di cinque giorni dal passaggio del ciclone di Rameswaram, con folate di vento a 280 chilometri orari e onde anomale alte sette metri.

Fonte: La Stampa articolo completo: http://www.lastampa.it/2017/10/23/societa/viaggi/mondo/in-india-c-una-citt-fantasma-inghiottita-da-uno-tsunami-e-restituita-dal-mare-anni-dopo-Ty3FnmO3tINCW3oLXUjlVK/pagina.html