“Il segreto di Chopin” (Curcio Editore) – Circolo dei Lettori di Torino – 20 aprile, ore 18

Fryderyk Chopin come non lo avete mai ascoltato: letteratura, musica, canto e arte pittorica sulle note di Chopin.Venerdì 20 aprile 2018, ore 18,00, presso il CIRCOLO DEI LETTORI DI TORINO (Sala grande) PRESENTAZIONE-SPETTACOLO del romanzo IL SEGRETO DI CHOPIN (Armando Curcio Editore) di Luciano Varnadi Ceriello. INGRESSO LIBERO

Venerdì 20 aprile, alle ore 18,00, il prestigioso Circolo dei Lettori di Torino (Palazzo Graneri della Roccia, via Bogino 9) ospiterà un pomeriggio di “global art” dedicato alla straordinaria figura del musicista polacco Fryderyk Chopin. Il cuore dell’incontro sarà la descrizione del romanzo “Il segreto di Chopin” (Armando Curcio Editore) presentato dall’autore, Luciano Varnadi Ceriello, e della moderatrice Prof.ssa Vania De Angelis. La cultura e l’arte non si limiteranno alla presentazione del libro, ma l’evento proseguirà con l’esecuzione di 3 “Notturni” di Chopin, messi in parole dall’autore, ed eseguiti dal M° Giuseppe Giulio di Lorenzo al pianoforte e dalla vocalist Vera Mignola al canto. La serata offrirà inoltre la rara opportunità di ammirare alcune delle 23 tavole pittoriche elaborate dalla pittrice Amelia Musella, dedicate ai capitoli del romanzo e alla vita del grande musicista polacco.

Dopo un lungo tour di presentazioni tra castelli, palazzi ducali, librerie e chiese, “Il segreto di Chopin” approda tra le prestigiose mura del Circolo dei Lettori di Torino, ricco di ben 14 riconoscimenti di grande rilievo, conferiti da varie organizzazioni culturali italiane, tra cui il Premio Letterario “LA CITTA’ DI MUREX” di Firenze, il premio della FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori) Va in scena lo scrittore di Roma, il Premio speciale “All’originalità” al Rive Gauche Festival (Firenze), il Premio Zingarelli.  Ultimo in ordine cronologico il premio I Murazzi, che verrà consegnato all’autore presso il Circolo dei Lettori di Torino in data 28 aprile.
All’interno del sito  www.ilsegretodichopin.it  si possono trovare l’intero primo capitolo del romanzo, alcuni Notturni di Chopin resi canzone, gli spartiti con il testo in partitura e le tavole pittoriche ispirate ai testi presenti nel libro.

Il romanzo
Nel corso di una missione di devastazione e annichilimento di una nazione e di un popolo, Reinhard Friedmann, un alto ufficiale nazista scopre, per puro caso, delle lettere fino ad allora rimaste segrete. Quelle lettere che Apollonia Dabrowska, la donna amata in segreto da Chopin, il suo unico e misterioso grande amore, scrisse ma non inviò mai al compositore polacco. Incuriosito, il soldato inizia la lettura dei documenti rinvenuti e si accorge, così, che tra le lettere ve ne sono anche alcune inviate da Chopin alla sua adorata. Attraverso la lettura di questa corrispondenza segreta, il romanzo ripercorre la vita del musicista dalla nascita alla morte, intrecciandola con elementi di fantasia, che s’intersecano con i momenti reali della vita di Chopin e con dati storici e biografici del grande compositore.

Per saperne di più.
“Il segreto di Chopin” è un romanzo ideato e scritto da Luciano Varnadi Ceriello, edito da Armando Curcio Editore. E’ un’opera narrativa unica al mondo nella sua ispirazione, in quanto alla fine di ognuno dei 21 capitoli che compongono il libro, l’autore ha inserito i testi composti seguendo le melodie dei 21 “Notturni” di Chopin. Ha scritto tali testi rispettando la struttura melodica del compositore polacco, per cui, con l’aggiunta della parte letteraria, ha trasformato le incantevoli melodie di Chopin, in vere e proprie canzoni (ad ogni nota corrisponde una sillaba). Con questo romanzo, Luciano Varnadi Ceriello, ha dato una brusca virata al cantautorato di matrice rock al quale apparteneva e si è fiondato in nuovi mondi sonori e luoghi musical-testuali mai toccati prima d’ora. Difatti non si è mai sentito un Notturno di Chopin “cantato”. A fare da padrino dell’intera opera è il celebre cantautore Juri Camisasca, presente nell’incipit del romanzo con un suo preziosissimo cameo. La creatività di questo romanzo si estende anche al campo dell’arte figurativa. Sono infatti ad esso dedicate 23 tavole pittoriche a tema (acrilico su cementite), dipinte dalla pittrice Amelia Musella. Tali immagini rievocano i personaggi presenti nei testi dei brani.

LUCIANO VARNADI CERIELLO Cantautore e scrittore Campano-Veneto, da sempre proiettato verso audaci sperimentazioni. Proveniente da studi classici, laureato in Lettere presso l’Università degli Studi di Salerno, ha finalizzato le sue idee musicali e testuali in 5 album incisi da cantautore, grazie ai quali è stato accostato, in una recensione apparsa sul periodico della S.I.A.E. “VIVAVERDI”, a grandi nomi della musica d’autore quali Battiato e Jannacci. Dall’innovativo e geniale cantautorato ha operato una vera e propria rivoluzione copernicana ed ha iniziato a scrivere testi sulle melodie dei Notturni di Chopin (A nota corrisponde sillaba) che ha poi inserito, sia nel romanzo “Il segreto di Chopin” (definito Opera letteraria di grande spessore, levatura culturale e valenza storico-musicale), sia nell’ Opera Teatrale “Ho sognato Chopin”, con la quale ha ricevuto riconoscimenti sia nazionali che internazionali. Varnadi ha messo in canto “Le quattro stagioni” di Vivaldi, ha scritto i testi per gli ultimi due movimenti della “Sinfonia Abellana” di Oderigi Lusi e ha “parolato” le 49 “Romanze senza parole” di Felix Mendelssohn.