Gli indios Pataxós che in Brasile lottano per non scomparire

C’è una riserva di 54.100 ettari di foresta vergine detinata al gruppo etnico. Ma il 96% del territorio è stato venduto

Nel sud dello stato di Bahia, in Brasile, c’è una riserva di 54.100 ettari di foresta vergine destinata al gruppo etnico degli indios Pataxós, uno dei 167 che sopravvive ancora nel paese.
Che accade? Il 96,11% di della foresta è stata venduta a coloni privati, inclusi due funzionari statali.
La lotta dei Pataxós è iniziata nel 2000.
Ora gli indios denunciano la presenza di molti coloni nelle loro terre mentre questi ultimi affermano di aver comprato le terre dallo Stato.
E adesso i Pataxós lottano per non scomparire

Fonte: Theglobalis