Francia: obbligo di installare le telecamere nei mattatoi

FRANCIA – Telecamere nei mattatoi per impedire le crudeltà contro gli animai destinati alla macellazione. È questa una delle più note richieste dei gruppi animalisti francesi che, a breve, potrebbe diventare legge.

Il parlamento francese potrebbe infatti approvare le linee guida della commissione di inchiesta sui mattatoi transalpini i cui risultati sono stati appena comunicati all’Assemblea Nazionale.

La primavera scorsa la Francia era stata scossa dalla diffusione di diversi filmati, che riprendevano le crudeltà inflitte a mucche, maiali e altri animali destinati alla macellazione. Le immagini “catturate” dai gruppi animalisti erano talmente forti e violente da aver spinto all’istituzione di una commissione d’inchiesta, guidata dal deputato Olivier Falorni, sullo stato dei mattatoi. Nel rapporto conclusivo della commissione sono state presentate 65 misure per evitare le crudeltà prima della macellazione tra cui l’installazione di telecamere per sorvegliare le ultime fasi di vita degli animali, l’obbligo di assumere un veterinario per i mattatoi con più di 50 addetti, e la creazione di una commissione etica sui mattatoi.

Anche se i suggerimenti non sono vincolanti, il Parlamento ha accolto gran parte delle richieste del mondo animalista. Gli animalisti avrebbero desiderato anche una presa di posizione della commissione sui motivi, la produzione di carne, che portano all’uccisione di altri esseri viventi. La censura del consumo di esseri viventi però non è arrivata.

Fonte: nelcuore.org