Corto Dorico, si è conclusa la 13ma edizione. Arrivederci al prossimo anno!

ANCONA – Si è conclusa la 13ma edizione di Corto Dorico (Ancona, 3 – 10 dicembre 2016): più di 30 eventi durante gli 8 giorni del Festival tra proiezioni, incontri e momenti formativi. A seguire la manifestazione, giorno dopo giorno, oltre 3000 spettatori: in 1000 hanno seguito il concorso internazionale per cortometraggi, 800 hanno riempito la sala d’essai dello storico Cinema Azzurro,  circa 200 studenti delle scuole statali del territorio e oltre 1000 cittadini per il resto degli appuntamenti, a cui hanno preso parte 30 ospiti nazionali e internazionali. 

I Premi

Il Premio Stamira al miglior Cortometraggio (€ 2.000 + Statuetta 3D by Fab Lab / The Hive) va a Good news di Giovanni Fumu assegnato dalla giuria di qualità composta da Marco Spoletini insieme a Filippo Gravinoe Matilde Barbagallo. 

Scelto per l’impego sociale il cortometraggio Tierra Virgen di Giovanni Aloi che si aggiudica il Premio Nie Wiem (€ 2.000 + targa) assegnato dall’Organizzazione.

A Mario Piredda con A Casa mia, selezionato dal pubblico tra i 7 semifinalisti ed entrato in finalissima, vanno 5 riconoscimenti: il Premio Cooss Marche (€ 500 + targa), il Premio della Critica Ondacinema (targa + Vini della Cantina Malacari), il Premio Sentieri di Cinema (targa + circuitazione nelle sale CGS ACEC), il Premio Giovani (targa + Vini della Cantina Malacari) e il Premio del Pubblico (targa + Soggiorno offerto da Ancona Box Self storage).

Il Premio Coop Alleanza 3.0 (€ 1.000 + targa) va a Domenica di Bonifacio Angius.

Il Premio Amnesty International per i Diritti Umani (€ 500,00 + targa) Irregulars di Fabio Palmieri.

I numeri

Sono stati coinvolti più di 50 tra partner e sponsor pubblici e privati, tecnici ed economici // 186 i cortometraggi in concorso arrivati da tutto il mondo // oltre 100 tra professionisti e volontari al lavoro

9 premi // 7 finalisti, di cui 3 in anteprima // 4 eventi speciali // 3 proiezioni in omaggio al Leone d’oro Gianni Amelio / / 1 mostra installazione sul Super8 // 2 momenti formativicon laboratori e workshop // 3 registi esordienti a presentare le loro opere prime per la rassegna Salto in Lungo // 1 anteprima nazionale con la proiezione di Merci Patron

Poi Lo and Behold – il futuro è oggi con il Rettore dell’Università Politecnica delle Marche prof. Sauro Longhi, il Cinebimbi per i più piccoli alla Casa delle Culture, il documetario dedicato a Franco e Ciccio, i corti di Madrid en corto e del laboratorio Cinemaèreale, la presentazione dell’esordio letterario di Gianni Amelio, fino alla proiezione a sorpresa di #ilfuturononcrolla, video documentario girato nelle zone del sisma dai giovani studenti del Liceo di Camerino e pubblicato sul sito del settimanale del Corriere della Sera.

Corto Dorico 2016 testimonia la sua volontà di aprirsi a tutto il mondo dell’audiovisivo, confermando la sua voglia di crescere e sperimentare, tra impegno sociale e cinema d’autore, a cavallo tra Italia e il resto del mondo, alla ricerca di nuovi talenti del Cinema. Nella «palestra dell’immaginario» allestita dal direttore artistico Daniele Ciprì «lo spirito di cooperazione ha prevalso su tutte le difficoltà», secondo il presidente dell’associazione organizzatrice Nie Wiem Valerio Cuccaroni