Conferire la cittadinanza italiana a Chinyery

Riceviamo e condividiamo la petizione lanciata da Marianna Lentini e indirizzata al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e al Ministro dell’Interno Angelino Alfano, affinché venga concessa la cittadinanza italiana a Chinyery, la compagna del nigeriano Emmanuel Chidi Namdi, barbaramente picchiato e ucciso a Fermo da un estremista di destra.

Emmanuel e Chinyery erano scappati dalla Nigeria, in fuga dai terroristi di Boko Haram. Avevano perso una figlia e tutti e quattro i loro genitori. Arrivati in Italia attraverso la Libia, durante la traversata Chinyery, che era incinta, aveva anche perso il bambino.

Chinyery, 24 anni, vittima del terrorismo nel suo Paese e del razzismo più becero nel nostro, con un gesto di estrema umanità, ha autorizzato anche l’espianto degli organi del marito. Cosa che potrebbe non andare a buon fine proprio a causa della mancanza di alcuni documenti necessari.

Per firmare la petizione su Change.org clicca qui.