Coldiretti, Ue autorizza ‘tarocchi’ Sotto accusa trattati di libero scambio, ultimo con Mercosur

VERONA – Dal formaggio Asiago “made in Japan” al Grana carioca, dal “Reggianito” al “Parmesao”, dal Provolone al “Romano”, fino al Sardo e alla ‘Mortadela’, l’Unione Europea legalizza, attraverso la firma degli accordi di libero scambio, le imitazioni delle più note specialità del Made in Italy a tavola che hanno raggiunto il valore record di 60 miliardi di euro. A denunciarlo è la Coldiretti in occasione dell’inaugurazione di Fieragricola di Verona, dove sono stati esposti i “tarocchi” autorizzati dalla Ue. L’ultima trattativa arrivata a minacciare l’agricoltura italiana – sostiene Coldiretti – è quella in corso con i paesi del mercato comune dell’America meridionale (Mercosur). Sulle 291 denominazioni italiane Dop/Igp riconosciute dall’Ue è stata proposta una lista di 57 tipicità da tutelare, ma su 30 di queste sono state già presentate opposizioni, a partire dal Parmigiano Reggiano. ( Fonte: ANSA)