Coira, la più antica città della Svizzera

La più vecchia città svizzera, al centro di un imponente universo montano, incanta con i suoi vicoli intricati e gli edifici storici. Numerose boutique, ristoranti, bar, musei e gallerie donano un tocco mediterraneo al nucleo cittadino, chiuso al traffico.

Celti, romani, ostrogoti, franchi: tutti questi popoli un tempo hanno dominato Coira (Chur) perché considerata la porta di accesso a importanti rotte commerciali e valichi alpini. Ora resta un passato di più di 5.000 anni di storia, testimoniato da reperti nel neolitico, dell’età del bronzo e romani, nonché da pregevoli edifici di epoche più recenti, come la Cattedrale della Sede Vescovile antica di 800 anni.

La visita guidata della città farà scoprire agli appassionati di storia le vestigia del passato, informandoli sugli orribili eventi delle guerre civili e sugli aspetti gradevoli dei tempi di pace. Ancora oggi Coira è il centro commerciale e il capoluogo di una grande regione, come testimoniato dai numerosi negozi, musei, dal teatro oltre che dalla stazione dell’autopostale, il vero snodo per l’ingresso nel mondo alpino dei Grigioni.

Con il monte Brambrüesch la città dispone di un proprio comprensorio per le attività sportive invernali ed estive. In estate, Coira è il punto di partenza per escursioni e visite ai vigneti del territorio dei Grigioni e da qui è possibile raggiungere in meno di un’ora ben 26 località di villeggiatura e centri termali.

Fonte: www.myswitzerland.com