Chagall. Colore e magia ad Asti

ASTI – Inaugurerà il 27 settembre a Palazzo Mazzetti Chagall, colore e magia che esporrà oltre 150 opere in un percorso espositivo diviso in 7 sezioni e curata da Dolores Durán Úcar: dai suoi primi lavori degli anni Venti alla fuga traumatica dall’Europa durante la seconda guerra mondiale fino agli ultimi anni trascorsi dall’artista negli Stati Uniti.

L’esposizione indaga aspetti inediti della vita e della poetica di Chagall attraverso una selezione di opere uniche presentate di rado al pubblico poiché provenienti da importanti e inaccessibili tesori privati: un mondo intriso di stupore e meraviglia; opere nelle quali coesistono ricordi d’infanzia, fiabe, poesia, religione e guerra; un universo di sogni dai colori vivaci, di sfumature intense che danno vita a paesaggi popolati da personaggi, reali o immaginari, che si affollano nella fantasia dell’artista.
Opere che riproducono un immaginario onirico in cui è difficile discernere il confine tra realtà e sogno, lo stesso mondo che Chagall raffigura nei suoi libri di incisioni.

La mostra è organizzata dalla Fondazione Asti Musei, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e dal Comune di Asti, con il patrocinio di Regione Piemonte e Provincia di Asti, in collaborazione con Arthemisia.

La mostra, itinerante, giunge ad Asti dopo la tappa coreana al Contemporary Museum di Seoul dove sta ottenendo un grandissimo successo di pubblico.