Cento anni fa Caporetto, la più grave disfatta dell’esercito italiano

Cento anni fa, il 24 ottobre 1917, si svolse la battaglia di Caporetto, la dodicesima battaglia dell’Isonzo, tra il Regio Esercito italiano e le forze austro-ungariche e tedesche. Fu uno dei momenti cruciali per il Paese durante la Prima Guerra Mondiale e viene ricordato come la più grave disfatta nella storia dell’esercito italiano. In quei giorni contadini, operai e artigiani vennero mandati al massacro contro le mitragliatrici del nemico.

Nel mese successivo durante la prima battaglia del Piave, dopo l’avvicendamento del generale Cadorna con Armando Diaz, le truppe italiane riuscirono a difendere la nuova linea difensiva opponendo invece una tenace resistenza.

Fonte: ANSA