Category Archives: mafie

Paolo Borrometi,”Io non taccio”, l’Italia dell’informazione che dà fastidio

Abbiamo incontrato Paolo Borrometi, giornalista siciliano Ragusano che per le sue inchieste nel giornale on line laspia.it ha subito minacce, intimidazioni  e aggressioni fisiche.  E’ coautore insieme ad altri otto giornalisti del libro corale “Io non taccio”, l’Italia dell’informazione che dà fastidio che raccoglie storie di giornalisti minacciati in tutta Italia, edito…

Storia della Sacra corona unita. Ascesa e declino di una mafia anomala

“Quello che hai in mano è un libro completo che parte dalle origini della Sacra corona unita e arriva al suo declino.Da tempo s’avvertiva il bisogno di uno studio a tutto campo che, dialogando con la migliore letteratura esistente sull’argomento e sfuggendo all’insidia del sensazionalismo, affrontasse con rigore e con…

Mafia: il maxi-processo di Palermo 30 anni dopo

Sarà ancora vivo quello che si mangiava i chiodi per far finta di essere pazzo? Come si chiamava? Sinagra Vincenzo detto Tempesta, da non confonderlo con suo cugino – si chiamava come lui, Sinagra Vincenzo – che per tutti gli altri era pazzo per davvero perché si era pentito. E…

Un popolo in cammino di Alex Zanotelli

NAPOLI – Credo sia importante e giusto raccontare ciò che sta accadendo in un pezzo di periferia di Napoli in questi ultimi mesi, densi di avvenimenti. Cronaca di una resistenza Tutto comincia domenica 6 settembre con l’uccisione, alle quattro del mattino, in piazza Sanità, di un ragazzino di diciassette anni, Genny Cesarano. A ucciderlo una…

Soldato di ‘ndrangheta

L’attrazione delle nuove leve per il mondo del crimine è linfa vitale per la criminalità organizzata. Il bambino chiede al cugino di poter “lavorare” con lui. E il cugino è il temuto rappresentante della “locale” di ‘ndrangheta di Mariano Comense. La trasmissione della cultura criminale è un collante tra le…

Televisione: un’Italia sorniona che piange l’eroe (ma non lo imita)

Ad alcuni sarà piaciuta, ad altri meno, qualcuno avrà provato sorpresa e sgomento. Ma un fatto è certo: la fiction “Io non mi arrendo” – la storia di Roberto Mancini, il poliziotto che scoprì l’ecocatastrofe della Terra dei fuochi – ha chiarito a 7 milioni e mezzo di italiani che…

Storia dell’Italia mafiosa: perchè le mafie hanno avuto successo

Quando fenomeni criminali come le mafie durano tanto a lungo, quando rompono facilmente l’argine entro cui si pensava fossero storicamente e socialmente confinati, ciò vuol dire che essi non sono più riducibili solo a “storia criminale” ma fanno parte a pieno titolo della storia italiana. Storia dell’Italia mafiosa (Rubbettino Editore) rappresenta…

Intervista a Nicola Gratteri: “non stiamo affatto vincendo la guerra alla ‘ndrangheta”

Il procuratore aggiunto di Reggio Calabria spiega: “Non misuro la presenza delle mafie dal numero dei morti a terra o dalle macchine bruciate. La ‘ndrangheta che conosco io è quella che muove tonnellate di cocaina e poi con quei soldi condiziona l’economia”. Intervista di  Lidia Baratta, linkiesta.it, 17 febbraio 2016 È…

Rosarno: sei anni dopo

di MEDU (Medici per i Diritti Umani) Sei anni fa i braccianti di Rosarno insorsero contro le violenze subite da mafiosetti e guappi locali, svolte nella completa indifferenza dei ‘tutori dell’ordine’. Si accesero, in quei giorni, i riflettori sulle condizioni di sfruttamento e di vita a cui i lavoratori migranti erano…

Migranti e ‘ndrangheta

Tu c’hai idea quanto ce guadagno sugli immigrati?», diceva al telefono intercettato nell’ambito dell’inchiesta mafia capitale Salvatore Buzzi, ras della Cooperativa 29 Giugno, con la sua collaboratrice Pierina Chiaravalli. Chiaravalli rispondeva che «Non c’ho idea». «Il traffico di droga rende di meno», spiegava Buzzi, che in un’altra conversazione intercettata dalla…