Category Archives: Attualità

Permesso premio al boss della mafia Giovanni Brusca, l’indignazione della mamma del bambino sciolto nell’acido

Parla la madre del bambino sciolto nell’acido: “inaccettabile il permesso-premio a Brusca“. Articolo di Laura Anello su La Stampa (12-01-2016) Vent’anni fa la morte di Giuseppe Di Matteo: Brusca, condannato per l’omicidio, è uscito dal carcere per tre giorni. “Capisco che c’è una legge che lo consente, ma lui deve…

Mobbing, la tortura soft. Un booktrailer.

Dal libro “Monologhi per una notte” di Alberto Bonfigli, pubblichiamo il booktrailer del monologo “La domanda”, dove si affronta il problema del mobbing di cui l’autore è stato vittima. Il termine mobbing, proveniente dalla lingua inglese e dal verbo to mob (attaccare, assalire) e mediato dall’etologia, si riferisce al comportamento…

Giulio Cavalli: verrà un tempo in cui i nostri figli ci chiederanno cosa abbiamo fatto

Giulio Cavalli scrittore e autore teatrale è noto per il suo impegno con spettacoli e monologhi teatrali di denuncia alla criminalità organizzata. Collabora con varie testate giornalistiche e ha pubblicato diversi libri d’inchiesta tra cui recentemente Mio padre in una scatola di scarpe. “Nomi, Cognomi e Infami è il mio…

Marcello Lonzi, morto in carcere per un infarto. Con 2 buchi in testa e 8 costole rotte.

LIVORNO – Marcello Lonzi, 29 anni, morì nel carcere “Le Sughere” di Livorno l’11 luglio del 2003 dove doveva scontare 9 mesi per tentato furto. Il suo corpo  venne trovato sul pavimento tra la porta della cella numero 21, sezione sesta, padiglione “D” e il corridoio. Tutto intorno c’era sangue. Secondo…

Non bisogna aspettare l’anniversario e la celebrazione per fare antimafia. Claudio Fava intervistato da Daniele Ceccarini

Ricorreva ieri l’anniversario della morte del giornalista Pippo Fava, ucciso 32 anni fa a Catania, la sera del 5 gennaio davanti al teatro Stabile. Un delitto di mafia, commissionato per fare tacere un giornalista che era diventato una voce scomoda, che aveva condotto inchieste importanti sugli intrecci tra mafia e…

Welcome, il periodico multiculturale dei richiedenti asilo

SAVONA – Eccoci. Quando ci è venuto repentinamente in mente un periodico scritto dai richiedenti asilo, a tutti è parsa un’ottima idea. Poi, discutendone, la “creatura” prendeva sempre più corpo e spunti sino a divenir progetto e poi oggetto (scaricabile qui). Un altro giornale, sì, ma scritto e distribuito dai…

Omicidio del piccolo Tommaso Onofri: nel 2016 l’assassino Mario Alessio potrebbe accedere al lavoro esterno al carcere

CASALBARONCOLO (PARMA) – Mario Alessi, il manovale siciliano condannato all’ergastolo per l’omicidio del piccolo Tommaso Onofri, potrà da quest’anno fare richiesta per accedere ai lavori esterni al carcere e i giudici potrebbero accordargli questi benefici. Mario Alessi nel 2006 era in soggiorno obbligato in provincia di Parma, allontanato dal suo…

16 gennaio, Roma, nel 25° dell’attacco all’Iraq: con l’Iraq, con tutti i popoli aggrediti, martirizzati, che resistono

Da Mondocane, controblog di Fulvio Grimaldi: Il 16 gennaio varie forze anti-guerra manifesteranno a Roma contro le guerre in corso. Alcune piattaforme sono del tutto inadeguate, altre altamente equivoche. La guerra diventa una realtà astratta, senza genitori. Molte guerre vengono dimenticate: Jugoslavia, Afghanistan, Ucraina, le aggressioni israeliane a Libano e…

Pitelli, dove è un bambolotto che fa notizia, il killeraggio quotidiano è una barzelletta.

Un paese appare senza speranza quando il mondo dell’informazione si mobilita, su scala nazionale, davanti alla bravata (stupida quanto si vuole, ma sempre una bravata resta) di uno o più individui che han fatto rinvenire appeso, come un’impiccato, un bambolotto raffigurante il figlio Vergine prelevato da un presepe. Su giornali…

Vittime di mafia: intervista ad Adriana Musella, figlia di una vittima della criminalità organizzata

3 maggio 1982: l’ingegnere salernitano Gennaro Musella perde la vita dilaniato dall’esplosione della sua autovettura in Calabria, regione che amava profondamente e nella quale si era trasferito per lavoro. In Calabria, infatti, l’ingegnere realizzò darsene, porticcioli, costruzioni edilie stradali. Sue le opere per la protezione del litorale di Verbicano e Belvedere Marittimo, ancor’oggi intatte…