Arte: Restituzioni 2018

Giunge alla fase conclusiva la XVIII edizione di Restituzioni, il programma di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico nazionale che Intesa Sanpaolo promuove e organizza da quasi trent’anni.

La mostra presenta 80 nuclei di opere, per un totale di 212 manufatti restaurati con il sostegno di Intesa Sanpaolo nel biennio 2016-2017, provenienti da 17 Regioni italiane (più una presenza estera, da Dresda) e che coprono un arco cronologico che va dall’antichità al contemporaneo.

Tra gli altri, gli affreschi della Tomba di Henib, dal Museo Egizio di Torino, o la preziosa Testa di Basilea, dal Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, il Ritratto di Caterina Balbi Durazzo di Anton Van Dyck, da Palazzo Reale di Genova, San Girolamo penitente di Tiziano, dalla Pinacoteca di Brera, San Daniele nella fossa dei leoni di Pietro da Cortona, dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia, fino a opere di Morandi, Burri e Twombly.

Nella grande varietà, non mancano gli oggetti più particolari come il Mantello Tupinambà, fatto di penne e fibredi cotone, giunto tra XVI e XVII secolo in Italia dal Brasile, oggi conservato nella Pinacoteca Ambrosiana, o un seicentesco clavicembalo dipinto, dal Museo Nazionale degli Strumenti Musicali di Roma.

Mostra organizzata da: Intesa Sanpaolo in collaborazione con Consorzio Residenze Reali Sabaude

Orari
Da martedì a venerdì dalle ore 9 alle 17 (ultimo ingresso alle 16)
Sabato, domenica e festivi dalle ore 9 alle 18:30 (ultimo ingresso alle 17:30)
Lunedì chiuso (tranne eventuali giorni festivi)
Aperture straordinarie con gli stessi orari della domenica: Pasqua e Pasquetta (1 e 2 aprile), Festa della Liberazione (25 aprile), Festa del Lavoro (1 maggio), Festa della Repubblica (2 giugno), Ferragosto (15 agosto)
Apertura straordinaria con orario settimanale: il giorno di Sant’Eusebio (14 agosto)