Addio al senatore Ferdinando Imposimato

ROMA – Si è spento questa mattina al Policlinico Gemelli di Roma l’ottantaduenne Ferdinando Imposimato.

Magistrato, nato nel 1936 a Maddaloni in provincia di Caserta, Imposimato fu giudice istruttore di alcuni tra i più importanti processi di terrorismo, come quello per il caso Moro e quello per l’attentato al Papa. Nel 1983 suo fratello Franco venne ucciso dalla camorra. Nel 1987 venne eletto al Senato come indipendente di sinistra nelle liste del Pci, nel 1992 fu eletto Camera e poi nel 1994 nuovamente al Senato. Nel 2013 il Movimento Cinquestelle lo aveva indicato, assieme ad altri nomi, per l’elezione a Presidente della Repubblica.

Recentemente si occupava occupava della difesa dei diritti umani ed impegnato nel sociale. In occasione dell’anno della gioventù era stato scelto per il riconoscimento di “simbolo della giustizia” dall’ONU.