125 anni di Critica Sociale: l’archivio storico aperto a tutti per una libera visita del suo patrimonio

Il 15 gennaio del 1891 nasceva la rivista del socialismo italiano, con l’uscita del primo numero di Critica Sociale sotto la direzione di Filippo Turati che, ereditata la rivista da Arcangelo Ghisleri, ne cambiava significativamente il nome: da Cuore e Critica (di ispirazione romantico-risorgimentale) a Critica Sociale (di ispirazione più scientifica, secondo la prevalente vena  progressista e positivista della nuova redazione).

Per l’occasione la direzione apre ad un accesso libero, anche per chi non è abbonato al Sito, l’Archivio Storico online delle annate dirette da Turati e Anna Kuliscioff, dal 1891 al 1926.

Vi si troveranno autori come Luigi Einaudi, Federico Engels, Gabriele Rosa, Corso Bovio, Montemartini, Treves, Bissolati, Carlo Rosselli, Alessandro Levi, Giacomo Matteotti e molti altri artefici del pensiero socialista e della azione riformista che ha dato unità sociale alla nuova unità politica della giovane nazione italiana.

Clicca qui per accedere alla Visita dell’Archivio.

critica sociale